Federazione Italiana Medici Pediatri di Roma e Provincia

Servizi sindacali e informazione per medici pediatri...

Lunedì, 13 Ottobre 2014 11:15

Viva! al Gemelli: tutti a lezione di rianimazione cardiopolmonare

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Lunedì 13 e martedì 14 ottobre la hall del Policlinico si trasforma in una grande area di training per gli studenti del corso di laurea in Medicina e chirurgia della Cattolica

 

Ma anche per i visitatori che vorranno cimentarsi con le manovre salvavita sotto la guida dei rianimatori del Policlinico universitario. Secondo una recente ricerca danese l’addestramento della popolazione laica, anzitutto nelle scuole, permette di salvare molte vite in caso di arresto cardiaco.

Se per salvare la vita di una vittima di arresto cardiaco c’è bisogno di intervenire nei primi 2-3 minuti, come convincere i potenziali testimoni a iniziare subito le semplici manovre di rianimazione cardiopolmonare nell’attesa che arrivino i sanitari? Diffondendo a tutta la popolazione conoscenze semplici che riducano la diffidenza e il senso di impotenza: questa sembra proprio la risposta.

Una recente ricerca danese ha constatato come nell’arco di 10 anni ci sia stato un aumento della sopravvivenza dopo arresto cardiaco associata a un aumento dei casi in cui i testimoni iniziavano le manovre di rianimazione. Ma l’aumento dei testimoni salvatori non sembra casuale. In questi 10 anni in Danimarca sono stati introdotti interventi sociali come l’addestramento obbligatorio alla rianimazione cardiopolmonare nelle classi elementari e durante la scuola guida. Di conseguenza, i casi in cui i testimoni ci hanno messo le mani sono passati progressivamente dal 20% a oltre il 40% e la sopravvivenza all’arrivo in ospedale dal meno del  10% a più del 20% (JAMA. 2013 Oct 2;310(13):1377-84).

In Italia le campagne nazionali su questo tema non c’erano mai state fino allo scorso anno, quando su invito dell’Unione Europea, nel nostro Paese è nata “Viva! La settimana per la rianimazione cardiopolmonare”. Italian Resuscitation Council (IRC) e IRC Comunità hanno coinvolto centinaia di istituzioni, enti, società scientifiche, associazioni e volontari che con varie iniziative hanno cercato di informare il maggior numero di persone su questi temi. www.settimanaviva.it

 

Come risultato, in due città campione, Bologna e Bolzano, nei tre mesi successivi alla campagna si è assistito a un aumento dell’intervento dei testimoni dal 18% al 27% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (http://dx.doi.org/10.1016/j.resuscitation.2014.03.018).

La speranza che una campagna di sensibilizzazione possa salvare delle vite attraverso la diffusione di informazioni alla popolazione generale ha rilanciato l’iniziativa. Viva! 2014 si appresta a svolgersi dal 13 al 18 ottobre in tutta Italia avendo come particolari obiettivi la scuola e lo sport.

 

Viva! al Gemelli

Anche il Policlinico universitario A. Gemelli e la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolicaaderiscono nuovamente all’iniziativa con l’Open Day della rianimazione cardiopolmonare: infatti le lezioni pratiche su questo tema per gli studenti del sesto anno del corso di laurea in Medicina e Chirurgia si svolgeranno nelle giornate dilunedì 13 e martedì 14 ottobre, dalle 9 alle 13 nella hall del Gemelli, invece che nelle aule universitarie sotto la guida dei rianimatori dell’Istituto di Anestesiologia e Rianimazione della Cattolica diretto dal professor Massimo Antonelli. Gli istruttori, coordinati dal dottor Claudio Sandroni e dal dottor Andrea Scapigliati, permetteranno alle migliaia di visitatori dell’ospedale di vedere e magari provare le manovre di rianimazione su speciali manichini e così scoprire che per salvare una vita possono essere sufficienti conoscenze semplici e poche manovre.

L’iniziativa ha il supporto della SIAARTI, la Società scientifica degli Anestesisti Rianimatori italiani.

 

L’elenco aggiornato degli eventi previsti per la campagna VIVA! 2014 per la rianimazione cardiopolmonare è consultabile sul sito: www.settimanaviva.it

 

Letto 1687 volte Ultima modifica il Giovedì, 16 Ottobre 2014 13:03

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo