Federazione Italiana Medici Pediatri di Roma e Provincia

Servizi sindacali e informazione per medici pediatri...

Lunedì, 20 Ottobre 2014 13:34

20 Ottobre 2014 - “Fare di più non significa fare meglio”

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Cari Colleghi

La FIMP ha aderito al progetto Nazionale “Fare di più non significa fare meglio” traduzione italiana ed evoluzione del Movimento USA: “Choosing Wisely”.

Le Società e Associazioni scientifiche aderenti si impegnano a identificare 5 pratiche diagnostiche o terapeutiche che

  • sono effettuati molto comunemente 
  • non apportano benefici significativi, secondo prove scientifiche di efficacia, alle principali categorie di  pazienti ai quali vengono generalmente prescritti 
  • possono al contrario esporre i pazienti a rischi 

 

Dopo aver identificato tali pratiche si procederà alla informazione e formazione dei professionisti ed alla sensibilizzazione dei cittadini e delle famiglie sulle pratiche ad alto rischio di  inappropriatezza individuate e sul fatto che sono fatte per tutelare la loro salute e che non sempre fare di più sia meglio

 

L’iniziativa “Fare di più non significa fare meglio” diretta soprattutto a evitare possibili danni da esami poco utili o inutili può, se gestita dai professionisti della sanità in alleanza con i cittadini, anche ridurre i costi della sanità utilizzando in modo appropriato e senza sprechi le risorse disponibili”: gli sprechi e l’uso inappropriato della sanità incidono sulle spese per il 20-40% (dati OMS)

 

Si tratta di esami e trattamenti non supportati da prove di efficacia, che continuano ad essere prescritti ed effettuati per molteplici ragioni: per abitudine, per soddisfare pressanti richieste dei pazienti, per timore di sequele medico legali.

Questi esami e trattamenti rappresentano un vero e proprio spreco di risorse, e spesso un danno per chi li fa (si pensi alle dosi di raggi).

 

Occorre anche che i cittadini si rendano conto che per la loro salute non sempre “fare di più significa fare meglio” e che non sempre il medico che prescrive più esami e prestazioni è il medico migliore; l’informazione a tutti i livelli dovrebbe essere più sobria, meno sensazionalistica e libera da conflitti di interesse.

 

La compilazione del questionario richiede pochi minuti. Vi vengono proposte 13 pratiche da cui sceglieremo le 5 che hanno avuto una maggior gradimento. Potete anche proporre altre pratiche, supportate da evidenze scientifiche e da letteratura adeguata, che saranno valutate per il futuro.

 

Per compilare il questionario si potrà procedere cliccando sul seguente link:

 

https://docs.google.com/forms/d/1zjR4zg_uHAeSeKQTowecMSa0dXNKMkjvk32OcB-TE3c/viewform

 

oppure accedendo al sito FIMP nazionale www.fimp.org nell’area riservata:

 

 

 

 

 

 

Per approfondimenti

www.slowmedicine.it

Libro “Slow medicine” di Silvana Quadrino, Giorgio Bert e Andrea Gardini

www.choosingwisely.org

www.apel-pediatri.org

Relazione Congresso FIMP sul tema:

http://www.apel-pediatri.org/attachments/747_Fare%20di%20più%20Ferrando%20FIMP.ppt

 

 

Letto 6764 volte Ultima modifica il Martedì, 04 Novembre 2014 16:24
Altro in questa categoria: RIATTIVATO IL CENTRO "LA SCARPETTA" »

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo