Federazione Italiana Medici Pediatri di Roma e Provincia

Servizi sindacali e informazione per medici pediatri...

Mercoledì, 01 Luglio 2015 13:01

Convenzione Mmg, tempi lunghi. Se ne parla nel 2016 In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Fimmg e Fimp hanno revocato lo sciopero, ma della convenzione non si hanno notizie. La fase di stallo continua e non si vede nulla all’orizzonte.

Ormai, sostengono indiscrezioni, per riparlare di nuovo dell'accordo occorrerà attendere la fine dell'estate. La trattativa di fatto non ha mai avuto sviluppi, nonostante la revoca dello sciopero da parte delle due maggiori sigle sindacali del comparto, Fimmg e Fimp. Eppure le trattative per i medici ambulatoriali vanno avanti senza interruzioni, un segnale che poteva essere incoraggiante per gli mmg. Invece nulla da fare: la Sisac non ha più convocato le parti. Che a loro volta non hanno più fatto sentire la loro voce chiudendosi in un inquietante silenzio. Nel frattempo è arrivato da parte del Mef, che non vuole concedere fondi aggiuntivi alla categoria, parere negativo sulla bozza di accordo che prevede un bonus per i medici di base.

 

E poi non bisogna dimenticare la sentenza della Consulta che ha bocciato il blocco dei contratti della Pa che si estende anche ai medici di famiglia, andando ad influire sul rinnovo economico della medicina convenzionata. Alla luce di quanto accennato, all'orizzonte non sembrano esserci novità rilevanti: da notare che nel frattempo si è perso anche il referente del comitato di settore sanità dopo l'addio dell'ex assessore alla sanità della Liguria, Claudio Montaldo. Insomma senza un intervento diretto del Ministero – e di questo neppure se ne parla – ormai appare sempre più realistica l'ipotesi, come accennato dal vice segretario della Fimmg Silvestro Scotti in un'intervista rilasciata a Dottent, che di convenzione se ne parlerà nel 2016. 

Letto 2258 volte Ultima modifica il Giovedì, 09 Luglio 2015 12:14

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo